Circolare Cliente n. 3/2020 del 3 giugno 2020

SINTESI DELLE PRINCIPALI NOVITA’ DEL DECRETO LEGGE APPROVATO IL 13 MAGGIO il c.d. “Decreto Rilancio” pubblicato in G.U. il 19 MAGGIO.

FINANZIAMENTO LIQUIDITA’: come già previsto dall’art.13 del decreto Liquidità, per i prestiti fino a 25.000 euro con la garanzia del 100% dello Stato, per le nuove domande l’importo si estende fino a 30.000 euro. La durata di rimborso passa da 6 a 10 anni.

CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO: è riconosciuto un contributo a fondo perduto ai titolari di partita Iva con ricavi non superiori a 5 milioni di euro nel periodo d’imposta 2019 se l’ammontare del fatturato e dei corrispettivi del mese di aprile 2020 è inferiore ai due terzi (pari al 33%) dell’ammontare del fatturato e dei corrispettivi del mese di aprile 2019. L’importo del contributo è compreso tra il 20% e il 10% della riduzione di fatturato, a seconda dell’ammontare dei ricavi e dei compensi del periodo d’imposta precedente. Non spetta ai professionisti, anche senza Cassa ed ai lavoratori dello spettacolo, che hanno percepito il Bonus di 600 euro. Limite minimo assicurato del contributo a mille euro per le persone fisiche, 2mila per i soggetti diversi. Il contributo è esentasse. Necessaria la richiesta all’Agenzia delle Entrate, si attendono le modalità operative per l’inoltro della domanda. Rientrano anche gli Enti non commerciali che svolgono attività commerciale.

VERSAMENTO IMPOSTA REGIONALE ATTIVITA’ PRODUTTIVE (IRAP): non è dovuto il versamento del saldo Irap 2019 e della prima rata dell’acconto 2020. Chi non ha versato nel 2019 alle scadenze previste deve comunque versare.

REDDITO DI EMERGENZA (REM): è riconosciuto un reddito straordinario ai nuclei familiari in condizioni di necessità economica, che presentano un valore Isee inferiore a 15.000 euro. Le domande possono essere presentate presso i patronati.

CREDITO D’IMPOSTA PER GLI AFFITTI DEI LOCALI: per i soggetti esercenti attività d’impresa, arte o professione, è previsto un credito d’imposta del 60% del canone di locazione di immobili a uso non abitativo destinati allo svolgimento dell’attività industriale, commerciale, artigianale, agricola, di interesse turistico o all’esercizio abituale e professionale dell’attività di lavoro autonomo. Il credito d’imposta spetta anche, nella minore misura del 30%, in caso di contratti di servizi a prestazioni complesse o di affitto d’azienda, comprensivi di almeno un immobile a uso non abitativo. Il credito d’imposta è commisurato all’importo versato (effettivamente pagato) nel periodo d’imposta 2020 con riferimento a ciascuno dei mesi di marzo, aprile e maggio, solo se negli stessi mesi ci è stata una riduzione del fatturato di almeno il 50% rispetto agli stessi mesi dell’anno precedente.

INDENNITA’ DI 600 EURO: ai soggetti già beneficiari per il mese di marzo, dell’indennità di 600 euro, in particolare per artigiani e commercianti, coltivatori diretti e Iap, professionisti (senza cassa) e Co.co.co., stagionali del turismo e degli stabilimenti termali, viene erogata la medesima indennità pari a 600 euro solo per il mese di aprile 2020 (erogazione automatica senza ulteriore richiesta). Per il mese di maggio l’indennità è individuata in misura pari a 1.000 euro ma solo a condizione che ci sia stata una comprovata riduzione di almeno il 33% del reddito del secondo bimestre 2020, rispetto al corrispondente periodo dell’anno 2019, per le sole categorie di professionisti e co.co.co. iscritti alla gestione separata INPS (quindi esclusi artigiani, commercianti e professionisti iscritti alle casse). L’indennità di 600 euro è inoltre riconosciuta, per il mesi di aprile e maggio, a favore di determinate categorie di lavoratori dipendenti e autonomi che, in conseguenza dell’emergenza epidemiologica da Covid 19 hanno cessato, ridotto o sospeso la loro attività o il loro rapporto di lavoro.

INCENTIVI PER SISMA BONUS, FOTOVOLTAICO ED EFFICIENTAMENTO ENERGETICO: per le spese sostenute dal 1° luglio 2020 e fino al 31 dicembre 2021, la detrazione si applica nella misura del 110% per le spese di isolamento termico e per le spese di sostituzione degli impianti di climatizzazione con caldaie a pompa di calore o a condensazione. Gli interventi devono assicurare il miglioramento di almeno due classi energetiche dell’edificio. È riconosciuta la detrazione del 110% anche per gli interventi antisismici sugli edifici nonché per gli interventi di installazione di specifici impianti fotovoltaici.

PROROGA DEI TERMINI DI VERSAMENTO: proroga al 16 settembre 2020 (era il 30 giugno dal decreto Cura Italia) del termine di ripresa dei versamenti già sospesi di aprile e maggio in favore dei soggetti esercenti attività di impresa, lavoro autonomo ed Enti non commerciali, che hanno subito una diminuzione del fatturato o dei corrispettivi di almeno il 33% nel mese di marzo 2020 rispetto allo stesso mese del 2019 e nel mese di aprile rispetto allo stesso mese del 2019. Rientrano nello spostamento i tributi relativi ai dipendenti, iva e la prima rata inps per artigiani e commercianti. Si ricorda che le ritenute d’acconto per compensi professionali non sono mai rientri in nessun delle date di spostamento.

PAGAMENTO AVVISI BONARI, PROROGA TERMINI VERSAMENTO ADESIONI E MEDIAZIONI E NOTIFICA AVVISI DI ACCERTAMENTO, CARTELLE AGENZIA DELLE RISCOSSIONE: la norma prevede la sospensione dei pagamenti in scadenza, anche per la rateazioni in corso, nel periodo compreso tra l’8 marzo e il 31 maggio 2020. I versamenti possono essere effettuati entro il 16 settembre 2020. Gli atti di accertamento, di contestazione, di irrogazione delle sanzioni, di recupero dei crediti di imposta, di liquidazione e di rettifica e liquidazione, per i quali i termini di decadenza scadono tra il 9 marzo e il 31 dicembre 2020, sono emessi entro il 31 dicembre 2020 e sono notificati nel periodo compreso tra il 1° gennaio e il 31 dicembre 2021. Le scadenze delle rate relative alle cartelle di pagamento nel periodo compreso tra l’8 marzo 2020 e il 31 agosto 2020 sono prorogate al 30.09.2020. Si precisa che la decadenza delle rateazioni in essere anche in data antecedente al periodo di emergenza Covid- 19 (8 marzo 2020), si determina nel caso di mancato pagamento fino a 10 rate (anziché 5 rate). A tutt’oggi, però, non si sa se nel numero delle 10 rate si debbano ricomprendere anche quelle versate in ritardo, cioè non pagate allo sportello dell’ufficio Agenzia Entrate Riscossione.

PROROGA RATE ROTTAMAZIONE TER E SALDO E STRALCIO: tutte le rate del 2020 della Rottamazione TER e del Saldo e Stralcio possono essere pagate entro il 10 dicembre 2020.

ABOLIZIONE PRIMA RATA IMU DI GIUGNO: la prima rata Imu di giugno 2020 non è dovuta per alberghi e stabilimenti balneari.

TRASMISSIONE TELEMATICA DEI CORRISPETTIVI: viene prorogato fino al 1° gennaio 2021 il periodo di non applicazione delle sanzioni in caso di trasmissione telematica dei corrispettivi entro il mese successivo a quello di effettuazione dell’operazione. La lotteria degli scontrini è posticipata al 1° gennaio 2021.

TASSA OCCUPAZIONE SUOLI E AREE PUBBLICHE – TOSAP: non dovuta ai Comuni: esentati ristoranti e bar che potranno occupare suolo pubblico non pagando la Tosap anche grazie alla collaborazione con Anci. Quindi fino al 31 ottobre (salvo proroga legata all’emergenza sanitaria), sono escluse dal presupposto della TOSAP e del COSAP le superfici necessarie a garantire le regole del distanziamento sociale.

CREDITO D’IMPOSTA PER LA SANIFICAZIONE DEGLI AMBIENTI DI LAVORO, ADEGUAMENTO E ACQUISTO DPI: credito d’imposta ai soggetti esercenti attività d’impresa, arte o professione in luoghi aperti al pubblico (bar, ristoranti, alberghi, ecc.) ed agli Enti non commerciali, pari all’80 % delle spese per investimenti, per un massimo di 80mila euro, sostenute nel 2020, per interventi necessari, adeguamento e sanificazione, per far rispettare le prescrizioni sanitarie e le misure di contenimento contro la diffusione del virus COVID-19, compresi gli interventi edilizi.

Condividi

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Via Capotesta n° 1/30, Centro Damasco, Olbia
+39 0789 25830
info@studiomarcetti.it

Via Capotesta n° 1/30, Centro Damasco, Olbia

+39 0789 25830

info@studiomarcetti.it